Vanna Iori

La Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia sia l’occasione per rilanciare le azioni di tutela

La Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia sia l’occasione per rilanciare le azioni di tutela


La Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, che si celebra oggi, non deve essere una ricorrenza formale , ma un’occasione per rilanciare le azioni e le politiche a sostegno di un mondo fragile, dove spesso i diritti vengono calpestati.

Abusi, maltrattamenti, violenze, abbandoni: la vita di milioni di bambini e adolescenti nel mondo è costituita anche da questi aspetti. Non possiamo voltare lo sguardo altrove. Dobbiamo rinforzare le azioni – importanti – messe in campo dal governo e sostenute in modo convinto dal Pd.

Il Fondo per il contrasto della povertà educativa, in primo luogo: uno spartiacque nelle politiche a sostegno dell’infanzia e dell’adolescenza che deve necessariamente proseguire negli anni a venire perché la povertà non è solo impossibilità di nutrirsi, ma anche mancato accesso all’istruzione, che a sua volta si declina come diritti negati in molti altri ambiti. Per molti bambini e adolescenti leggere un libro o poter andare al cinema è una chimera.

Tra le politiche da attivare ci sono ancora ambiti di intervento che sono prioritari, urgenti e significativi. Il primo è l’approvazione della legge sulla cittadinanza, cioè il cosiddetto ius soli da conferire in seguito a un percorso obbligatorio nel nostro sistema scolastico.

È poi necessario mettere in campo politiche e azioni di sostegno alla genitorialità: genitori disorientati e incapaci di intercettare i bisogni dei propri figli caratterizzano la nostra società in maniera sempre più crescente. Investire su chi ha il diritto-dovere di educare gli adulti del domani è necessario.

C’è poi l’ambito del contrasto delle dipendenze, dalla droga alla dipendenza della Rete, che spesso sfocia in fenomeni violenti. Non meno importante e urgente è lavorare per l’educazione al rispetto della dignità femminile nella differenza di genere per le pari opportunità e contro ogni forma di discriminazione.




Vanna Iori

Deputata del Partito Democratico | Componente della Commissione bicamerale per l’infanzia e l’adolescenza | Componente e segretaria della II commissione Giustizia della Camera | Componente della VII commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *