Vanna Iori

Pericoli online, una collaborazione tra Polizia postale e famiglie contro la pedofilia

Pericoli online, una collaborazione tra Polizia postale e famiglie contro la pedofilia
05/05/2017 | Categorie: I miei comunicati stampa, Pedofilia


I dati resi noti da Telefono Azzurro in occasione della Giornata nazionale contro la pedofilia e la pedopornografia mettono in evidenza una crescita (pari al 3,4%) dei casi di abusi sessuali sui minori in un anno: in particolare preoccupa l’aumento delle vittime di sfruttamento sulla Rete.

Di fronte a questi fenomeni deprecabili serve uno sforzo collettivo, dalla società civile alle istituzioni, per prevenire i fenomeni della pedofilia e della pedopornografia oltre che lavorare per il loro contrasto, attraverso l’assunzione di una responsabilità sociale diffusa.

I minorenni non sono solo vittime, ma sempre più spesso anche autori di reati sessuali: i dati più recenti, forniti dal Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità, evidenziano come tra i reati commessi dai minori nel 2016 ben 146 riguardino atti sessuali con una persona minorenne.

È evidente che occorre da una parte potenziare il monitoraggio per avere un quadro sempre più esaustivo sulla diffusione dell’abuso sessuale nei confronti di bambini e adolescenti, oltre che sostenere – con convinzione e risorse – il preziosissimo lavoro svolto quotidianamente dalla Polizia postale; ma dall’altra, soprattutto, occorre potenziare gli aspetti educativi a partire dalla formazione dei genitori, anche tramite i media.




Vanna Iori

Deputata del Partito Democratico | Componente della Commissione bicamerale per l’infanzia e l’adolescenza | Componente e segretaria della II commissione Giustizia della Camera | Componente della VII commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera

Un commento

  1. agosto 22nd, 2017 14:32

    Chi ha visto la pubblicità di BEST COMPANY Forever young a pag.7 del Corriere della Sera di lunedì 21/08/2017 ?
    Nessuno controlla la stampa ,? I media , non solo Internet.
    E che ne facciamo Delle direttive ONU del 1989 per la TUTELA dei diritti del fanciullo ?

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *