Vanna Iori
La denatalità si combatte dando più lavoro alle donne

Dice bene il Presidente Mattarella. Quello delle poche nascite ”è un problema per l’esistenza del Paese”. Per ogni 100 residenti che muoiono ne nascono solo 67. In un anno sono state registrate 116 mila nascite in meno.  Inoltre i figli si mettono al mondo in età sempre più avanzata, e così la fertilità diminuisce nel tempo, mentre l...
Leggi tutto...

Sergio e l’odio ai tempi del web

Un giovane decide di salire sul palco delle Sardine a San Pietro in Casale per esprimere la sua opinione. In qualche passaggio del suo intervento, intimidito, balbetta e inciampa. Quasi si scusa: “Non mi ero preparato nulla”. Questo ragazzo si chiama Sergio, soffre di DSA (disturbi specifici dell’apprendimento), sindrome anche nota come disle...
Leggi tutto...

Innovare la formazione per garantire il diritto al futuro

La prospettiva chiave per affrontare i futuri cambiamenti è l’innovazione delle competenze. Il mondo della quarta rivoluzione industriale cambierà profondamente il nostro modo di vivere; i ragazzi di oggi vivranno la loro età adulta in un mondo che neppure possiamo immaginare. Si tratta della rivoluzione più complessa che la storia abbia m...
Leggi tutto...

Le professioni sanitarie: tra aggressioni fisiche e fatiche emotive

Sono sempre più frequenti le notizie di aggressioni contro il personale sanitario. Ieri un noto quotidiano nazionale, nel raccontare le notti da incubo, tra urla, minacce e aggressioni, in un pronto soccorso di Napoli, parlava di medici sotto assedio. Ed è un problema drammatico perché l’assistenza sanitaria riguarda tutta la società. In un m...
Leggi tutto...

Soggetti di diritti e non oggetti di cura, andiamo oltre la patologia

Oggi è la Giornata mondiale delle persone con disabilità e vorrei proporre una riflessione su cosa significhi prendersi un impegno concreto che cambi davvero le politiche di welfare. Il primo passo che ancora non abbiamo compiuto in maniera consapevole e radicale è quello che deve spingerci a non pensare la disabilità solo in riferimento a po...
Leggi tutto...

Giornata contro la violenza sulle donne, la discriminazione continua

Il 25 novembre si celebra la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita partendo dal presupposto che la violenza contro le donne sia una violazione dei diritti umani. Tale violazione è una conseguenza della discriminazione di genere, dal punto di vista legale e pratico, e delle persistenti disuguaglianze...
Leggi tutto...

A Bologna l’emozione politica torna in piazza

Ieri la splendida piazza Maggiore, autoconvocata con ironia e voglia di partecipare da quattro ragazzi bolognesi, ci invita a fare due riflessioni. La prima è che la battaglia non è persa e che dobbiamo lottare tutti per consentire a Stefano Bonaccini, che ha ben governato la Regione negli ultimi anni, di essere rieletto contro un’avversaria c...
Leggi tutto...

La banalità del male, è ora di dire basta all’odio

Liliana Segre ha quasi 90 anni ed è sopravvissuta ad Auschwitz dove la sua famiglia è stata sterminata. E d’ora in poi dovrà essere sempre accompagnata da una scorta. È una donna in pericolo a causa delle centinaia di minacce che riceve senza sosta. La difesa delle istituzioni come bene comune, la lotta contro il razzismo, l’antisemitis...
Leggi tutto...

San Basilio: il coraggio di una madre, nell’assenza delle istituzioni

Nei giorni scorsi abbiamo assistito all'ennesimo episodio di violenza urbana che ha coinvolto giovani vite. Nel corso di una serata, sui cui contorni incerti stanno indagando gli inquirenti, un ragazzo di 24 anni è stato freddato con un colpo di pistola esploso da un coetaneo. Non si tratta di bande criminali organizzate, ma di cani sciolti che co...
Leggi tutto...

Una cultura della socialità diffusa contro la violenza urbana

La scorsa notte, in un quartiere vicino al centro della capitale, un giovane è stato freddato con un colpo di pistola alla testa, per aver difeso la sua ragazza nel corso di una rapina. Pochi mesi prima, un altro ragazzo aveva subito lo stesso atroce destino: vittima di un proiettile che lo ha privato dell’uso delle gambe. Parliamo in entr...
Leggi tutto...