Vanna Iori
Essere uguali per essere diversi

Purtroppo, alcuni recenti episodi di cronaca raccontano le difficoltà che sta affrontando la nostra scuola di fronte a un tema prioritario come il diritto di tutti bambini aĺl'accoglienza e aĺl'istruzione. Tre casi, in particolare, dimostrano l'incapacità di garantire questi diritti a ogni bambino o ragazzo. A Foligno un maestro ha discrimin...
Leggi tutto...

Governo trovi soluzioni per farmaci a scuola

“A seguito delle notizie pubblicate in questi giorni dalla stampa reggiana abbiamo presentato un’interrogazione parlamentare al Governo per chiedere quali misure l’esecutivo intenda mettere in atto per garantire il diritto allo studio di tutti i minori che hanno necessità di farmaci durante l’orario scolastico”. A dichiararlo sono le se...
Leggi tutto...

Tornano le siringhe dello sballo, dobbiamo rispondere in fretta

A quindici anni la prima dose di eroina. Sono molte le storie di adolescenti che hanno a che fare con una piaga che sembrava essersi affievolita, ma che in realtà, come denuncia l'Osservatorio della comunità di San Patrignano, si sta di nuovo diffondendo. Lo dicono i numeri: gli ingressi in comunità sono aumentati dell'8,8% in tre anni, non solo...
Leggi tutto...

No a bambini detenuti, potenziare prevenzione

“Ormai la svolta securitaria e repressiva della Lega colpisce anche i bambini, che diventano punibili con il carcere già a 12 anni. E’ noto che per la manovalanza la criminalità organizzata recluta sempre più adolescenti e non si può sminuire l’inaudita gravità degli episodi legati al fenomeno delle baby gang. Ma pensare di risolvere il ...
Leggi tutto...

Baby boss nuova linfa mafie, potenziare interventi educativi

“L’ultima relazione semestrale della Dia mette in luce come il fenomeno della criminalità organizzata si stia inserendo nella vita dei giovani. Ragazzi di età preadolescenziale si ritrovano catapultati in un mondo dove il loro contributo di manovalanza è necessario per arricchire le organizzazioni criminali. Sono la linfa vitale di una rete ...
Leggi tutto...

Genitori millenials nella società dell’incertezza

“L’ultima ricerca di Igor su Internet era stata questa. Igor aveva 14 anni ed è stato ritrovato senza vita nella sua stanzetta. Soffocato con una corda. Pietro di anni ne aveva venti, ma anche lui è morto così. Andando oltre. Oltre quella raccomandazione, quasi beffarda, che avvertiva del rischio a cui si andava incontro. Ma il blackout, con...
Leggi tutto...

Rischi minori a bordo, evitare traumi

“Mentre Salvini e i 5 Stelle si arrampicano sugli specchi per non ammettere le loro responsabilità, i minori a bordo della Sea Watch vanno incontro a rischi sempre più grandi, come ha ben spiegato l’Associazione italiana per la salute mentale infantile. Non si può attendere un minuto in più: devono sbarcare immediatamente”. Lo dice la sen...
Leggi tutto...

Cardito, si può prevenire e contrastare l’orrore?

Domenica a Cardito, un comune in provincia di Napoli, si è consumato un terrificante delitto. Un giovane uomo di 24 anni ha ucciso a schiaffi, pugni e calci, il figlio della sua compagna di 7 anni e mandato in ospedale la sorellina poco più grande. "Avevano rotto la sponda del letto appena comprato mentre giocavano" ha detto l'uomo al termine...
Leggi tutto...

Se il cattivismo si fa Stato

Cirasela è una bambina rom di un anno colpita da un piombino esploso da una pistola ad aria compressa. Rischia di non camminare mai più. La colpa di Cirasela, il cui nome in italiano sarebbe ciliegina, è di essere una piccola rom e la sua sfortuna di vivere nell'epoca dei censimenti, dell'odio feroce verso il diverso, del cattivismo che si fa ...
Leggi tutto...