Vanna Iori
La solitudine delle esistenze ferite e la necessità di costruire solidarietà diffusa

Quale senso di profonda e desolante solitudine deve aver accompagnato le giornate dell'uomo che a Forlì ha ucciso la figlia 46enne gravemente disabile e poi ha tentato il suicidio. Un padre spaventato dal futuro, da un domani dove lui o la moglie non avrebbero potuto essere lì, vicino a quella figlia fragile, dipendente dalle loro cure e dal...
Leggi tutto...

Educare i figli significa accettare anche i loro insuccessi

La cronaca degli ultimi giorni racconta un aumento preoccupante del numero di aggressioni perpetrate dai genitori nei confronti dei docenti e, più in generale, del totale disprezzo verso ogni autorità educativa, siano insegnanti o allenatore di calcio di una squadra giovanile. Il loro ruolo non viene più riconosciuto e si tenta con ogni strument...
Leggi tutto...

Educare alla vita emotiva a scuola per prevenire la violenza di genere

Gli episodi di violenza che vedono protagonisti i ragazzi si stanno moltiplicando tanto che siamo di fronte a una vera e propria emergenza educativa. La cronaca quotidiana è segnata da aggressività che denotano non solo mancanza di empatia ma anche una difficoltà, a tratti insormontabile, di riconoscere e accettare le differenze o le fragilità....
Leggi tutto...

Quando la classe diventa una baby gang

Immobilizzata alla sedia e legata col nastro adesivo, presa a calci, insultata e derisa, filmata con lo smartphone e postata su Instagram con il video che girava sulle chat. Non si tratta di un cortometraggio ma di un episodio vero di terribile violenza in una classe di prima superiore: vittima un'insegnante, gli aguzzini un gruppo di alunni. La...
Leggi tutto...

Su HP: “Riconosciuta l’importanza di educatori e pedagogisti”

Il mio nuovo articolo pubblicato oggi, giovedì 21 dicembre 2017, sul mio blog sull’Huffington Post Italia.   Non più invisibili. Da ora hanno un titolo professionale. Sono riconosciuti nelle loro competenze i tantissimi educatori in Italia (circa 150mila) e i pedagogisti che, fino a oggi, hanno lavorato nell'ombra, spesso neppure...
Leggi tutto...

Su Huffington Post: “Cosa ci fa un bambino in carcere?”

Il mio nuovo articolo pubblicato oggi, lunedì 23 ottobre 2017, sul mio blog sull’Huffington Post Italia.   La colpa - se così si può definire quando si parla di bambini che hanno pochi mesi di vita o al più qualche anno - è stata quella di nascere o vivere i primi anni nel momento sbagliato. Quello che ha visto la propria madre,...
Leggi tutto...