Vanna Iori
L’educazione 0-6 è un diritto che non può aspettare

I centri estivi per bambine e bambini, ragazze e ragazzi stanno riaprendo dopo il via libera del Comitato tecnico-scientifico e la definizione delle linee guida. Sarebbe una notizia da accogliere con grande sollievo e soddisfazione, se non fosse per le difficoltà realizzative e gli aumenti esorbitanti delle tariffe. In molti comuni, infatti, le fa...
Leggi tutto...

Adolescenti: mostriamogli la luce alla fine della tana

Uno dei problemi più seri determinati dall’epidemia di Covid-19 ha riguardato la vita dei bambini e degli adolescenti. Non si tratta, in tutta evidenza, solo della mancanza della scuola e della inevitabile perdita di alcuni mesi di lezione, ma anche delle conseguenze di un lungo periodo di isolamento e solitudine, in una fase della vita dove an...
Leggi tutto...

Genitori e figli nel lockdown, ritrovarsi con un film

In questi giorni molti genitori hanno raccontato che, nelle lunghe ore del lockdown, hanno scoperto il piacere di vedere i film insieme ai figli, condividendo un momento di svago che è diventato anche di scoperta reciproca nei giorni in cui è stato necessario riscrivere l’alfabeto degli affetti e delle relazioni familiari, stravolte dall’iso...
Leggi tutto...

Coronavirus: spazio, tempo, corpo nell’emergenza vissuta dai bambini

L’utilizzo della didattica digitale è da giorni al centro della discussione politica. Eppure, la vita dei minori non può essere ricondotta solo alla dimensione scolastica dell’apprendimento, soprattutto, in una situazione inedita come quella che stiamo vivendo. L’emergenza Covid, infatti, ha tratti peculiari poiché ci costringe a un isolam...
Leggi tutto...

Garantire educazione a tutti i bambini

“Oggi è la giornata mondiale dei diritti dell’infanzia. Purtroppo, sono milioni nel mondo i bambini a cui sono negati i diritti fondamentali e non sono in alcun modo tutelati e protetti. Anche nel nostro Paese la povertà economica, educativa, la violenza domestica e la mancanza di opportunità riguarda un numero consistente di minori che non ...
Leggi tutto...

Una cultura della socialità diffusa contro la violenza urbana

La scorsa notte, in un quartiere vicino al centro della capitale, un giovane è stato freddato con un colpo di pistola alla testa, per aver difeso la sua ragazza nel corso di una rapina. Pochi mesi prima, un altro ragazzo aveva subito lo stesso atroce destino: vittima di un proiettile che lo ha privato dell’uso delle gambe. Parliamo in entr...
Leggi tutto...

Il rapporto Svimez e l’urgenza di ri-fare comunità

I dati forniti nel rapporto annuale Svimez certificano lo stato drammatico dell’economia meridionale che, dopo qualche anno di timida ripresa, oggi è penalizzata dal calo dei consumi delle famiglie, dalle criticità della pubblica amministrazione, del tessuto produttivo, sempre più povero di opportunità per la diminuzione degli investimenti ...
Leggi tutto...

L’arma della lettura contro rabbia e neo-analfabetismo

“Che cosa straordinaria possono essere i libri. Ti fanno vedere posti in cui agli uomini succedono cose meravigliose. Allora la testa ti parte per un altro verso, gli occhi scoprono prospettive fino a quel momento inedite. E cominci a farti parecchie domande”. Queste sono parole pronunciate da Andrea Camilleri, il grande scrittore e maestro,...
Leggi tutto...