Vanna Iori
Violenza maschile: gli alfabeti emotivi si imparano già nell’infanzia

Il Senato, all'unanimità, ha approvato la risoluzione sui Percorsi trattamentali per gli uomini autori di violenza; tratta di un passaggio molto importante perché afferma il principio che la violenza contro le donne non è un problema che riguarda solo loro, ma è una questione sociale e culturale che investe in grande misura la responsabil...
Leggi tutto...

30 Aprile – Cerimonia di beatificazione di Armida Barelli

Il 30 aprile nel Duomo di Milano si è tenuta la cerimonia di beatificazione di Armida Barelli. Atteso riconoscimento nella Chiesa per una donna straordinaria, la cui storia è rimasta nell'ombra per troppo tempo. Fondatrice, con padre Gemelli, dell'Università Cattolica, molto attiva nell'attività culturale, sociale e religiosa, ha dato vita...
Leggi tutto...

Il Family Act è una sfida per i cambiamenti

Il Senato ha approvato le deleghe al governo volte al sostegno e alla valorizzazione della famiglia, rispetto alle quali la Camera aveva operato modifiche e integrazioni positive e importanti. Si tratta di un disegno di legge che ha la finalità di sostenere la genitorialità, divenuta sempre più complessa in relazione ai cambiamenti sociali e ...
Leggi tutto...

La pandemia silenziosa che occulta il diritto all’esistenza

Oggi si celebra la Giornata Mondiale dei Diritti Umani. Come ha ricordato il presidente Mattarella, occorre ribadire il “carattere universale, inalienabile, indivisibile e interdipendente dei diritti umani, perché il loro godimento da parte di tutti è una condizione imprescindibile per uno sviluppo autenticamente sostenibile”. Ma più d...
Leggi tutto...

Contro violenza e femminicidi partiamo dalla pari dignità di genere

Ogni nuovo episodio di cronaca di violenza sulle donne, l’ultimo in ordine di tempo il brutale omicidio di Clara Ceccarelli a Genova, ci lascia muti e sgomenti. Ogni aggiornamento dei dati statistici impressionanti, che l’isolamento forzato ha reso ancora più drammatici, ci conferma che questo orrore di aggressività fisica, psicologica...
Leggi tutto...

Smart working diventato “extreme working”, servono nuovi diritti

Nei giorni scorsi il sindaco di Milano, Beppe Sala, ha associato la ripartenza di Milano e il ritorno alla normalità, alla fine dello smart working, lasciando intendere che esso non rappresenti un’efficace e adeguata modalità di lavoro. A suo dire “l’effetto grotta per cui siamo a casa e prendiamo lo stipendio ha i suoi pericoli”. Pochi ...
Leggi tutto...

La denatalità si combatte dando più lavoro alle donne

Dice bene il Presidente Mattarella. Quello delle poche nascite ”è un problema per l’esistenza del Paese”. Per ogni 100 residenti che muoiono ne nascono solo 67. In un anno sono state registrate 116 mila nascite in meno.  Inoltre i figli si mettono al mondo in età sempre più avanzata, e così la fertilità diminuisce nel tempo, mentre l...
Leggi tutto...

Giornata contro la violenza sulle donne, la discriminazione continua

Il 25 novembre si celebra la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita partendo dal presupposto che la violenza contro le donne sia una violazione dei diritti umani. Tale violazione è una conseguenza della discriminazione di genere, dal punto di vista legale e pratico, e delle persistenti disuguaglianze...
Leggi tutto...