Vanna Iori

Daily Archives: 6 aprile 2018

VACCINI. IORI: NESSUN PASSO INDIETRO, SALVANO LE VITE

"La tragica morte del bimbo di 10 mesi a Catania a causa di complicanze legate al morbillo dimostra come la decisione di rendere obbligatoria la copertura vaccinale sia uno strumento fondamentale per tutelare non solo i piu' piccoli ma tutta la comunita'." Lo dice Vanna IORI, senatrice del Pd "Quando, infatti, viene meno il dovere dei cit...
Leggi tutto...

Educare alla vita emotiva a scuola per prevenire la violenza di genere

Gli episodi di violenza che vedono protagonisti i ragazzi si stanno moltiplicando tanto che siamo di fronte a una vera e propria emergenza educativa. La cronaca quotidiana è segnata da aggressività che denotano non solo mancanza di empatia ma anche una difficoltà, a tratti insormontabile, di riconoscere e accettare le differenze o le fragilità....
Leggi tutto...

Quando la classe diventa una baby gang

Immobilizzata alla sedia e legata col nastro adesivo, presa a calci, insultata e derisa, filmata con lo smartphone e postata su Instagram con il video che girava sulle chat. Non si tratta di un cortometraggio ma di un episodio vero di terribile violenza in una classe di prima superiore: vittima un'insegnante, gli aguzzini un gruppo di alunni. La...
Leggi tutto...

Senato, allarmante mancanza questori PD

Al Senato sono stati eletti 8 questori d'Aula, nessuno del PD. E' questo il cambiamento promesso? Questo è il senso delle istituzioni e della democrazia che esclude totalmente la minoranza. La macchina sarà totalmente nelle loro mani. Un fatto grave e allarmante mai accaduto nella storia della nostra Repubblica
Leggi tutto...

Livorno: morire sul lavoro è inaccettabile

La tragedia di Livorno e la morte di due operai addolora profondamente Livorno e l'intero Paese. E' intollerabile continuare a morire sul lavoro, indispensabile l'accertamento delle cause e rafforzare le misure di prevenzione. Sono vicina ai famigliari delle vittime ma voglio ricordare che morire sul lavoro non è mai una fatalità ma bensì il ri...
Leggi tutto...

FEMMINICIDI : RICOMINCIARE DALL’EMERGENZA EDUCATIVA

Sono molto allarmanti i dati emersi dall'indagine Doxa per Amnesty International in merito a femminicidi e discriminazioni: dei 355 omicidi commessi nel 2017, 140 sono femminicidi. Non dobbiamo abbassare la guardia contro qualsiasi forma di violenza esercitata sistematicamente sulle donne e attuare azioni di educazione socio-affettiva e al rispet...
Leggi tutto...

Donne, torniamo nell’ombra?

Il ruolo della donna nella nostra società, nel 2018, può essere di secondo piano o celato dietro l'ombra del compagno di vita, del marito? Secondo quanto dichiarato da Elisa Isoardi, per amore di Matteo Salvini è disposta a vivere in una dimensione che permetta il massimo della luce al suo uomo "per amor suo resterò nell'ombra. Una donna dev...
Leggi tutto...

Bullismo al femminile, ragazze contro ragazze

Bullismo al femminile, ragazze contro ragazze Un filmato amatoriale ottenuto dalla Bbc ha mostrato al mondo intero i momenti precedenti all’attacco che è costato la vita a Mariam Moustafa, una 18enne italo-egiziana selvaggiamente picchiata da una baby-gang di coetanee ragazzine inglesi. Spesso non vengono denunciati gli atti di bullismo al ...
Leggi tutto...

Vinci: razzismo e sessismo sono due facce della sua stessa medaglia

Una campagna di comunicazione che promuove uno spazio giovanile, che ritrae i volti dei ragazzi e delle ragazze che lo gestiscono: fra questi Aida, italiana dalla pelle ambrata, diventa una minaccia intollerabile per chi, quotidianamente, è guidato da istinti di dominanza sociale. I pregiudizi razzisti e sessisti sono forme di discriminazion...
Leggi tutto...

I ragazzi delle terze medie di Campagnola incontrano la Sen. Iori

Martedì 27 marzo al pomeriggio i ragazzi e le ragazze delle tre classi di terza media di Campagnola, accompagnati dal sindaco Alessandro Santachiara e dagli insegnanti, in gita a Roma, hanno incontrato la Senatrice Vanna Iori prima di iniziare la visita a Palazzo Madama. Un piacevole incontro che ha visto l’interesse la curiosità dei ragazzi...
Leggi tutto...