Vanna Iori

Sulla Gazzetta di Reggio un articolo sulla proposta per il Museo della psichiatria di Reggio

Sulla Gazzetta di Reggio un articolo sulla proposta per il Museo della psichiatria di Reggio


Il 16 maggio 2017 la Gazzetta di Reggio ha pubblicato un articolo sulla proposta (che vede come primo firmatario il collega Maino Marchi e di cui sono relatrice) per rendere nazionale il Museo della Psichiatria di Reggio, la struttura ospitata nel padiglione Marchi del complesso del San Lazzaro (ex ospedale psichiatrico).

Ecco la trascrizione integrale dell’articolo.

Il museo di Psichiatria reggiano diventerà nazionale? La discussione si svolgerà oggi a Roma. Alle 13.45 si riunirà la commissione Cultura della Camera per discutere la proposta avanzata dalla deputata reggiana Vanna Iori. La parlamentare del Partito Democratico ha presentato mercoledì scorso la proposta di rendere la struttura ospitata nel padiglione Marchi del complesso San Lazzaro, ex ospedale psichiatrico, un riferimento per tutto il Paese. Per Iori è importante per la conservazione e la valorizzazione di monumenti e la celebrazione di eventi storici di rilevanza nazionale».

Un’idea che ha trovato l’appoggio dei componenti del Pd. Per Maino Marchi, anch’egli parlamentare reggiano dello stesso schieramento «questa può essere la sede e l’occasione giusta per dare un valore culturale aggiunto alle realtà manicomiali che sono state trasformate in musei e che racchiudono un patrimonio documentale di immenso valore», ma (aggiunge Marchi) «è necessario procedere velocemente, tenuto conto che la fine della legislatura è ormai prossima e che il provvedimento dovrà andare anche al Senato». La riunione sarà trasmessa in streaming.




Vanna Iori

Deputata del Partito Democratico | Componente della Commissione bicamerale per l’infanzia e l’adolescenza | Componente e segretaria della II commissione Giustizia della Camera | Componente della VII commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *