Vanna Iori

Occorre garantire il diritto all’istruzione al bimbo autistico escluso dalle medie

Occorre garantire il diritto all’istruzione al bimbo autistico escluso dalle medie
20/03/2017 | Categorie: Diritti, I miei comunicati stampa, Scuola


La notizia dell’esclusione di un bambino autistico di Lanciano da tre scuole medie per la preiscrizione al prossimo anno scolastico è raccapricciante: si faccia subito chiarezza sul rifiuto fornito dagli istituti scolastici e soprattutto si trovi una soluzione per assicurare a questo bambino il diritto all’istruzione.

Bisogna superare i pregiudizi nei confronti delle persone che manifestano disturbi dell’autismo: la diversità sta solamente negli occhi di chi guarda e a nulla può valere la giustificazione che in classe ci sono già troppi bambini disabili.

Quel bambino non può essere escluso. La madre del bambino ha giustamente denunciato quanto accaduto: spetta ora alle istituzioni individuare quanto prima una soluzione a questa situazione.




Vanna Iori

Deputata del Partito Democratico | Componente della Commissione bicamerale per l'infanzia e l'adolescenza | Componente e segretaria della II commissione Giustizia della Camera | Componente della VII commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *