Vanna Iori

Il minimo storico delle nascite certificato dall’Istat impone l’urgenza di politiche per la natalità

Il minimo storico delle nascite certificato dall’Istat impone l’urgenza di politiche per la natalità


L’Istat ha certificato il nuovo minimo storico delle nascite in Italia, che nel 2016 si sono attestate a 474mila, ancora in calo rispetto alle 486mila dell’anno precedente: è urgente mettere in campo politiche strutturali per incentivare la natalità.

I dati dell’Istat rendono evidente che è insufficiente la modalità dei bonus e occorre promuovere, al contrario, azioni e politiche volte a sostenere la genitorialità, oltre a rafforzare i servizi per l’infanzia, il welfare aziendale e le politiche di conciliazione dei tempi lavoro-famiglia.

La logica del lungo periodo e degli interventi strutturali è fondamentale se si vuole invertire un trend che registra, di anno in anno, un peggioramento, andando a costituire un gravissimo danno per il futuro del nostro Paese, rappresentato dall’assottigliarsi delle nuove generazioni.




Vanna Iori

Deputata del Partito Democratico | Componente della Commissione bicamerale per l’infanzia e l’adolescenza | Componente e segretaria della II commissione Giustizia della Camera | Componente della VII commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *