Vanna Iori

È fondamentale sostenere il coraggio di Gessica, sfregiata con l’acido: denunciare è una priorità

È fondamentale sostenere il coraggio di Gessica, sfregiata con l’acido: denunciare è una priorità
25/01/2017 | Categorie: Donne, Femminicidio, I miei comunicati stampa


Un cuore disegnato con le mani e le parole di speranza che arrivano dal profilo Facebook di Gessica Notaro, la 27enne sfregiata a Rimini dal suo ex, devono costituire un segnale di incoraggiamento per le tante donne che vivono l’incubo della violenza da parte del proprio partner o dell’ex compagno.

La violenza di genere e il femminicidio rappresentano due fenomeni crescenti nel nostro Paese: per frenare questo trend drammatico è doveroso puntare sulla capacità di denuncia.

Denunciare significa non solo uscire da un incubo, ma contribuire concretamente a evitare la messa in campo di azioni e comportamenti violenti, che possono spingersi fino all’omicidio, da parte di uomini che non sono in grado di gestire le proprie emozioni nelle situazioni di rifiuto affettivo.

Il coraggio di Gessica sia da esempio: nel difficile compito della denuncia è doveroso affiancare le donne che non riescono a farlo da sole. Aiutarle è un dovere che spetta a ai centri antiviolenza ma coinvolge anche tutti noi.




Vanna Iori

Deputata del Partito Democratico | Componente della Commissione bicamerale per l’infanzia e l’adolescenza | Componente e segretaria della II commissione Giustizia della Camera | Componente della VII commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *