Vanna Iori

Dopo la legge sul “Dopo di noi” proseguire l’impegno virtuoso per i disabili

Dopo la legge sul “Dopo di noi” proseguire l’impegno virtuoso per i disabili
03/12/2016 | Categorie: Disabilità, I miei comunicati stampa


La Giornata internazionale per le persone con disabilità, che si celebra oggi, sia l’occasione per porre l’attenzione su un tema, quello della disabilità, che implica la necessità di proseguire su quel percorso virtuoso che ha registrato un importante step con l’approvazione della legge sul “Dopo di noi”.

La diversità è negli occhi di chi guarda: solo partendo da questa prospettiva, abbattendo cioè le barriere culturali che si frappongono ancora oggi verso le persone disabili, possiamo realmente guardare a soluzioni in grado di sostenere e aiutare i soggetti più fragili.

La disabilità, fisica o psicologica che sia, è un’occasione di confronto e di crescita e può essere un’opportunità e non uno stigma sociale che purtroppo molte volte è propedeutico all’emarginazione o alla denigrazione.

La legge sul “Dopo di noi” rappresenta un cambio di passo importante. Per la prima volta, infatti, si costruisce un percorso individualizzato che tiene conto delle esigenze specifiche della persona con disabilità in modo da programmare la prosecuzione di un prendersi cura specifico quando i genitori verranno a mancare. Non consegnarsi alle situazioni anche difficili ma continuare a coltivare innovazione e progettualità.




Vanna Iori

Deputata del Partito Democratico | Componente della Commissione bicamerale per l'infanzia e l'adolescenza | Componente e segretaria della II commissione Giustizia della Camera | Componente della VII commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *