Vanna Iori

Venerdì 27 maggio a Bibbiano per le conclusioni del convegno “Quando la notte abita il giorno”

Venerdì 27 maggio a Bibbiano per le conclusioni del convegno “Quando la notte abita il giorno”


Venerdì 27 maggio alle 17.30 sarò al teatro Metropolis di Bibbiano, in provincia di Reggio, per l’intervento conclusivo del convegno “Quando la notte abita il giorno: l’ascolto del minore vittima di abuso sessuale e maltrattamento. Sospetto, rivelazione, assistenza, giustizia”, un evento organizzato dall’Unione dei Comuni della Val d’Enza, da Cismai e dall’Ausl di Reggio con il patrocinio della Provincia di Reggio e della Regione Emilia-Romagna e in collaborazione con il Coordinamento regionale per il contrasto alla violenza sui minori.

Il convegno è nato dall’esigenza di un confronto tra tutti gli attori che, a vario titolo, si occupano del tema del maltrattamento e dell’abuso sessuale minorile e dall’esperienza diretta che il servizio sociale integrato dell’Unione Val d’Enza e l’Ausl di Reggio hanno maturato per aiutare le persone minorenni vittime di violenza, sostenendole nei percorsi di cura e di tutela giuridica.

Il convegno intende dunque sollecitare scambio e riflessione ampi e partecipati perché sempre più le risposte che i servizi mettono in campo, soprattutto nelle fasi della prevenzione, del trattamento fino alla presa in carico in giudizio, siano realmente tutelanti e “curative”, tempestive, multidisciplinari e professionalmente qualificate.

L’esperienza ha portato i servizi della Val d’Enza a osservare e incontrare situazioni molto complesse: la sperimentazione condotta ha dato luogo alla creazione di nuove modalità di lavoro, ad esempio nella lettura degli indicatori di rischio e negli interventi in emergenza, all’interno delle quali i diversi soggetti della rete di protezione rivolta a bambini e adolescenti sono stati capaci di dialogare con rapidità, competenza e contiguità.

Il convegno intende essere dunque un’occasione per condividere esperienze e significati, per riflettere sul tema della violenza sulle persone di minore età, sull’identità professionale spesso fortemente sfidata in situazioni di alta complessità e sull’importanza della valutazione multidimensionale del problema.




Vanna Iori

Deputata del Partito Democratico | Componente della Commissione bicamerale per l’infanzia e l’adolescenza | Componente e segretaria della II commissione Giustizia della Camera | Componente della VII commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *