Vanna Iori

Venerdì 18 marzo a Brescia per il convegno “L’educatore: un professionista riflessivo per lo sviluppo delle persone e della società”

Venerdì 18 marzo a Brescia per il convegno “L’educatore: un professionista riflessivo per lo sviluppo delle persone e della società”
05/03/2016 | Categorie: Educazione, Iniziative e convegni


Venerdì 18 marzo 2016 alle 14 sarò nell’aula magna dell’Università Cattolica del Sacro Cuore a Brescia per illustrare i contenuti della mia proposta di legge 2656 “Disciplina delle professioni di educatore e di pedagogista” durante il convegno “L’educatore: un professionista riflessivo per lo sviluppo delle persone e della società”, organizzato dalla facoltà di Scienze della formazione dell’ateneo lombardo.

Ad aprire il pomeriggio saranno i saluti del direttore della sede di Brescia Giovanni Panzeri, del professor Luigi Pati, preside della facoltà di Scienze di formazione, e della professoressa Simonetta Polenghi, direttrice del dipartimento di Pedagogia dell’Università.

A seguire, dopo l’introduzione del professore ordinario di pedagogia generale e sociale Domenico Simeone, parlerò dell’iter parlamentare e dei contenuti della mia proposta di legge sulla professione di educatore e di pedagogista. Assieme a me anche Milena Santerini, deputata del Pd e professore ordinario di pedagogia generale e sociale proprio all’Università Cattolica del Sacro Cuore. 

A chiudere il convegno, invece, sarà Livia Cadei, professoressa associata di pedagogia generale e sociale dell’ateneo, con un intervento su “L’educatore tra nuove sfide e nuove opportunità”.

 




Vanna Iori

Deputata del Partito Democratico | Componente della Commissione bicamerale per l’infanzia e l’adolescenza | Componente e segretaria della II commissione Giustizia della Camera | Componente della VII commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera

Un commento

  1. Aniello Cipriano
    marzo 18th, 2016 9:26

    Gentile On. Iori,
    Entro quando tempo la legge 2656 “Disciplina delle professioni di educatore e di pedagogista” entrerà in vigore? Secondo lei, dal prossimo anno scolastico 2016/17 già?

    Grazie e buon lavoro
    Saluti

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *