Vanna Iori

Le violenze della maestra d’asilo sui bambini sono aberranti: occorre intervenire sulla formazione

Le violenze della maestra d’asilo sui bambini sono aberranti: occorre intervenire sulla formazione
01/02/2016 | Categorie: I miei comunicati stampa, Infanzia, Scuola


Il comportamento della maestra d’asilo che è stata arrestata a Pavullo nel Frignano, nel modenese, perché accusata di aver maltrattato fisicamente e psicologicamente alcuni bambini durante l’orario scolastico, esige innanzitutto un intervento di allontanamento immediato poiché rappresenta una vicenda aberrante, ma ancora una volta mette in luce la necessità di intervenire con urgenza sul fronte della qualità nella formazione professionale per evitare che persone inadeguate e impreparate possano entrare in contatto con i bambini.

 

 

Botte, offese e bestemmie non possono esistere in un contesto scolastico né altrove: gli eventuali sintomi del burnout e del disagio non devono e non possono ricadere sui bambini.

Episodi del genere rendono evidente la necessità di lavorare prioritariamente sulla formazione emotiva per apprendere a gestire le emozioni e i sentimenti nell’ambito del lavoro di cura educativa: in assenza di tutto ciò rischiamo che possano accadere fatti come quelli avvenuti a Pavullo.

In particolare la rabbia della maestra – che si scatenava all’improvviso, anche di fronte a situazioni normali come la richiesta di un bambino di andare in bagno – anche se fosse sintomo di un disagio vissuto dall’insegnante, non può essere scaricato tra i banchi di scuola.

 

Il comunicato è stato ripreso anche dall’agenzia di stampa AgenParl




Vanna Iori

Deputata del Partito Democratico | Componente della Commissione bicamerale per l'infanzia e l'adolescenza | Componente e segretaria della II commissione Giustizia della Camera | Componente della VII commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera

Un commento

  1. matteo aliani
    febbraio 1st, 2016 18:13

    Ha ragione, la formazione ed il controllo costante e sistematico su maestre, insegnanti e professori è importantissimo, ma ritengo sia ancor più importante che sia fatta una legge a difesa dei minori per difenderli da violenza e pedofilia. Leggi dure, condanne certe e senza sconti di pena, allontanamento A VITA da ogni luogo dove vi siano minori…. qui auspicherei tolleranza zero! Troppo tempo, inchiostro e fiato speso per una legge come la Cirinnà che vorrei vedere applicata, pensiamo ai minori, che siamo già in ritardo!

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *