Vanna Iori

La giornata internazionale del migrante serva a valorizzare la ricchezza dell’incontro tra le culture

La giornata internazionale del migrante serva a valorizzare la ricchezza dell’incontro tra le culture
18/12/2015 | Categorie: I miei comunicati stampa, Immigrazione, Minori


La giornata internazionale del migrante indetta dalle Nazioni Unite, che si celebra oggi, sia l’occasione per riflettere sull’importanza del saldo economico attivo di 3 miliardi prodotto dalla presenza straniera in Italia, ma anche sulla ricchezza che può provenire dall’incontro tra culture diverse.

Il 2015 è stato un anno difficile e complesso sul fronte della gestione dei flussi migratori: le strumentalizzazioni che da più parti si sono levate contro chi cerca la sopravvivenza e l’inserimento sociale fuori dal proprio paese d’origine rendono evidente che l’Italia deve compiere ancora numerosi passi per favorire quell’integrazione che può e deve essere un’occasione e un’opportunità di crescita reciproca.

Questo vale a maggior ragione per i minori: educarli al rispetto reciproco e all’importanza del dialogo tra culture diverse è essenziale. Il lavoro fatto dal Parlamento sullo ius soli, che mi auguro possa arrivare presto a compimento, rappresenta un primo passo importante, al quale devono seguire misure in grado di facilitare e promuovere il dialogo tra culture diverse.




Tags:
migranti

Vanna Iori

Deputata del Partito Democratico | Componente della Commissione bicamerale per l’infanzia e l’adolescenza | Componente e segretaria della II commissione Giustizia della Camera | Componente della VII commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *